c’ ERA…

C’era una volta una bambina, proprio come tutte le altre, proprio come devono essere i bambini di quell’età. Viso pulito, senza nemmeno un brufolo, capelli naturali,senza nessun piercing, occhietti vispi e sorriso furbetto.

 immagine-210.jpgimmagine-177.jpg immagine-021.jpg

Era brava, un pò troppo vivace, andava bene a scuola, aveva tanti giochi che la divertivano e tanti amici a farle     compagnia. Amava i suoi pupazzi di peluche,  amava le Barbie, con i loro mille vestiti, così perfette e  simpatiche..  Anche lei con le sue amiche aveva un piccolo e ingenuo segreto da custodire gelosamente, che  rendeva il loro rapporto ancora più speciale e più misterioso. Litigava con i maschi della classe perchè loro  volevano giocare a calcio mentre le femmine a pallavvolo. Amava le recite di fine anno che si facevano a scuola.   Studiava musica e imparava le note e le filastrocche e le maestre le davano le faccine colorate ogni volta che era  brava. Nessuna preoccupazione le sfiorava la mente.
 Era una bambina. Era ingenua, spensierata, esuberante, vanitosa, libera perchè inconsapevole. Siamo stati più o  meno tutti così, no? Lei non pensava al futuro. Viveva giorno per giorno dentro la sua piccola bolla fatta di sicurezze.
 Era una bambina. Era piccola. Non si rendeva conto che i giorni a sua disposizione erano pochi ormai. La bolla sarebbe scoppiata…           

                                                                                                                                                                                                  Crebbe.14 anni.  Adolescenza. Quasi sempre corretta, moralmente parlando. Ora non aveva più giochi. Odiava i giochi. Odiava più di tutti le Barbie. Zoccole, puttane. Aveva amiche a cui non serviva più un misero segreto per  poter ritenersi “speciali”, bastava volersi bene. Ora aveva solo amici maschi con cui rideva e scherzava più tranquillamente di prima.Ora amava praticare capoeira,vivere di capoeira,circondarsi solo ed unicamente da quel mondo,fatto di passione,amicizie,axè…Forse l’unica sicurezza e certezza infondabile che gli rimaneva era proprio quella. Ascoltava finalmente la musica con il cuore. Ascoltava tutti i consigli e ne faceva tesoro,ringraziando sempre chi glieli “forniva”.Lottava contro due genitori che volevano sapere troppo sulla vita della figlia e lei questo non glielo permetteva.Amava circondarsi di  persone più grandi…perchè solo così poteva crescere,e solo così si sentiva a suo agio nonostante la sua piccola testa da quattordicenne.Ma non importa,l’importante che stava bene!Cercava di trovare la sua strada. Perchè ora viveva  la vita giorno per giorno. Ora lei era il suo futuro. Ora  sapeva che la sua vita sarebbe dipesa da lei. Sapeva che le domande da porsi non erano ancora finite, e sapeva anche  che non sarebbero mai finite. Ora sapeva che il mondo dà e toglie. Che bisogna mettere dedizione nelle cose che si fanno, che bisogna trovare uno scopo.                                        

 Lei lo stava trovando. Forse lo aveva già trovato.

GIULIA

6699196.jpg

Annunci

11 commenti »

  1. camaleao Said:

    abbiamo gia discusso ieri su certe cose sai come la penso.. tirati su le maniche e’ ora di tirare fuori le cosiddette “palle”… baci e abbracci

  2. ..Cele.. Said:

    amo!!!!..ma quanto eri tenera da piccina?!?! 6 fantasticaaaa!! ti adoro Cele

  3. Antonio.. Said:

    heheh… bel post..

    scritto bene! brava a giulietta!

  4. Luigi Said:

    Com’è che io ho 25 anni fumati e non ho ancora capito un cazzo?

  5. bruandgiu Said:

    ahahah…non ci crederò mai…

  6. Dapo Said:

    come mai questo post?

  7. bruandgiu Said:

    COME MAI QUESTA DOMANDA?:D è IL FRUTTO DI UNA NOTTE D INSONNIA!

  8. lodo Said:

    arry io non ho ancora capito qual’è il problema…

  9. bruandgiu Said:

    NON è UN PROBLEMA..è UNA RIFLESSIONE LODUZZO!

  10. bruandgiu Said:

    NON è UN PROBLEMA..è UNA RIFLESSIONE LODUZZO!TU SI CHE MI SEGIU SEMPRE…

  11. Lucy Said:

    Che bellina!!! 🙂


{ RSS feed for comments on this post} · { TrackBack URI }

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: