Archive for pensiero stupendo

interferenze…

 

Quelle parole mi entrano con difficoltà nelle orecchie,quel suono è disturbato,come una stazione radio in una galleria…ztztztztztttz…ztztztztztzt..interferenza…in-te-rfe-r…z..tztz. La prima.La mia.

La prima volta che ho baciato è stato a 12anni

La prima volta che ho preso una cotta  (o per meglio dire una fregatura) è stat a 13 anni

La prima volta che ho detto <<ti voglio bene mamma>>è stato un giorno fa

La prima volta che mi sono ubriacata

La prima volta che ho manifestato

La prima volta che ho sputtanato un ragazzo

La prima sigaretta rollata

La prima rissa tra ragazze

La mia prima volta

La prima volta che ho valcato la porta;si si,quella che mi ha scatenato e dato emozioni( e amicizie) infondabili.Parlo della capoeira come ben si poteva immaginare!

La Prima.Ebbene si,io ho iniziato sempre prima di tutti i miei coetanei e a quanto sembra ne me ne fanno una colpa!Forse non sarà nella media,ma io non penso di aver bruciato le tappe come spesso mi attribuiscono.In tutta la mia vita,non mi sono mai pentita delle mie azioni e dei miei sbagli.Rifarei ogni cosa perchè ognuna di queste esperienze,conoscenze mi ha fatto diventare quella che sono oggi;non fraintendetemi,non voglio peccare di presunzione.Io sono Giulia,in arte Arry,e ne sono fiera!

E se quella radio ha troppe interferenze….ztztztzt…ztztztz….è ora di spegnerla! 😉

Annunci

Led Zeppelin -STARWAY TO HEAVEN-

CMQ SONO RITORNATO GENTE!

“C’è una signora che è sicura che sia oro tutto quel che luccica
e sta comprando una scala per il paradiso
quando vi arriverà sa
che se tutti i negozi sono chiusi
con una parola può ottenere ciò per cui è venuta
e sta comprando una scala per il paradiso

c’è una scritta sul muro
ma lei vuole essere sicura
perchè, come tu sai, talvolta le parole hanno due significati
su un albero vicino al ruscello
c’è un uccello che canta
talvolta tutti i nostri pensieri sono sospetti
e questo mi stupisce
e questo mi stupisce

c’è una sensazione che provo
quando guardo a Ovest
e il mio spirito grida di andarsene
nei miei pensieri ho visto
anelli di fumo attraverso gli alberi
e le voci di coloro che stanno in piedi a osservare

oooh e questo mi stupisce
ooooh e questo mi stupisce davvero

e si mormora che presto
se tutti noi intoniamo la melodia
il pifferaio ci condurrà alla ragione
e albeggerà un nuovo giorno
per coloro che aspettavano da lungo tempo
e le foreste risponderanno con una risata

e questo mi stupisce

Se c’è trambusto nella tua siepe
non ti allarmare
è solo la pulizia di primavera per la festa di Maggio

si, ci sono due strade che puoi percorrere
ma a lungo andare
c’è sempre tempo per cambiare strada
e ciò mi stupisce

la tua testa ti ronza e il ronzio non se ne andrà
nel caso tu non lo sapessi
il pifferaio ti sta chiamando per unirti a lui
signora cara, può senitre il vento soffiare?
che la sua scala è costruita sul vento mormorante?

e scendiamo in strada
le nostre ombre più grandi delle nostre anime
là cammina una donna che noi tutti conosciamo
che risplende di luce bianca e vuole dimostrare
come qualsiasi cosa si tramuti in oro
e se ascolti molto attentamente
alla fine la melodia verrà da te
quando tutti sono uno e uno è tutti
per essere una roccia e per non rotolare via “

BY BRUSKO

le istruzioni…

 

Devo ancora capire dove l’ho messo. Quel dannato libretto delle istruzioni.
Eppure sono sicura di averlo ricevuto. Oppure me lo hai ciulato tu,Manu?

A pagina 9 c’era scritto come sistermarsi in corpo tutte le emozioni.
A Pagina 10, c’era scritto di chi , come e quando innamorarsi
a pagina 11 si parlava della rabbia : come gestirla senza farsi del male.

nelle prime 8 pagine non ricordo cosa c’era.

Ma io in fondo sono una che delle istruzioni se ne fotte!
Sono una che prende e va, dove crede di andare?
Sono una che è sempre con se stessa, tranne in certi momenti in cui mi chiedo chi sono e cosa sto vivendo.

Il libretto delle istruzioni non prevede domande alternative.
Tipo come riuscire a cucinare un primo e un secondo contemporaneamente.
Pasta cruda e petto di pollo bruciati. Categorico.

Dovessi cucinare per il mio uomo, sarebbe problematico.
Ma non corro rischi ci sono città piene di ristoranti…paghi e porta a casa, ma non ci sono uomini da sfamare.
Io non sono una che segue le istruzioni; al massimo leggo l’indice!

A volte è bene anche farsi male, per avere la soddisfazione di rimettersi dritti e camminare. Sul libretto delle istruzioni di certo non c’è scritto il destino.
Non c’è scritto come viverlo nemmeno.

E tra le opzioni di giornate random, ci sarà : addormenarsi all’ombra di una quercia davanti ad una incantevole spiaggia?…(un pò difficile in effetti da trovare!).Mi sono chiesta tante volte dove sono, ma la risposta è sempre la stessa.

Finchè potrò dire ovunque :sono qui. Dubito che avrò problemi.

E il libretto delle istruzioni forse l’ho anche ritrovato.
Ma lo lascio a casa.

Dietro mi porto solo uno zaino con dentro il cuore…

(Basta x ora non scriverò per almeno..1 settimana!)…

BY GIU

crescere…

titolo.gif

Si…questo è il periodo più importante della mia vita…mi sento più matura,più cresciuta…insomma non mi sento 14 anni! In questi ultimi mesi sono cambiate molte cose,troppe cose,ma so che prima o poi mi ci dovrò abituare…una diaspora di emozioni si scatenano e si sovraccaricano in me.ma non ho paura,è semplicemente una sfida per continuare ad andare avanti.Sto crescendo e forse anche questo mi spaventa…Ma questi mesi,nonostante i numerosi pianti per situazioni che si sono venutesi a creare in famiglia,sono stati significativi…forse anche perchè ho frequentato e tutt’ora frequento ragazzi molto molto più grandi e più maturi di me,che ,chi a loro modo, mi ha trasmesso insegnamenti che saranno marchiati a fuoco nel mio cuore.Quindi anche un ringraziamento  alla persona che  oggi mi sta facendo provare dei veri sentimenti (non mi sbilancio più di tanto!)…

Vi voglio bene…a tutti

GIULIA

LE Parole che odiamo!….la VERITA’!

Jacques Maritain: La tragedia delle democrazie moderne è che non sono ancora riuscite a realizzare la democrazia.


Arthur Schopenhauer (bio): Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l’infelicità che vi regna mi strazierebbe il cuore.
Dwight David Eisenhower (bio): L’agricoltura sembra molto semplice quando il tuo aratro è una matita e sei a un migliaio di miglia dal campo di grano.

(Antico Testamento) Genesi (bio): L’istinto del cuore umano è inclinato al male fin dall’adolescenza.

John Milton: Così addio speranza, e con la speranza, paura addio, / Addio rimorso: ogni bene a me è perduto: / Male, sii tu il mio bene.

Charles Baudelaire (bio): Il mondo gira solo per ignoranza.


Paul Bourget: Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà per pensare come si è vissuto.


Henrik Ibsen (bio): Che cos’è la bellezza? Una convenzione, una moneta che ha corso solo in un dato tempo e un dato luogo.

Fëdor Dostoevskij (bio): Tutto è nella mani dell’uomo, e tutto esso si lascia portar via sotto il naso, solamente per vigliaccheria. […] Sarei curioso di sapere che cosa gli uomini temono più di tutto. Fare un passo nuovo, dire una parola propria li spaventa al massimo grado.


Fëdor Dostoevskij (bio): Quanto più siamo infelici, tanto più profondamente sentiamo l’infelicità degli altri; il sentimento non si frantuma, ma si concentra.


Mark Twain (bio): Se raccogliete un cane affamato e gli date da mangiare, potete star sicuri che non vi morderà. Questa è la principale differenza tra l’uomo e il cane.


Luigi Pirandello (bio): Nulla è più complicato della sincerità.


François Voltaire (bio): La paura segue il crimine, ed è la sua punizione.

(Antico Testamento) Ecclesiaste (bio): Molto dolore s’accompagna a una grande sapienza, perciò chi acquista la sapienza aumenta le proprie pene.

Arthur Hugh Clough: Meglio aver combattuto e perso che non avere neanche combattuto.

BRUSKO